Bianco Bianchi - lavorazione e restauro di tavoli e pannelli in scagliola

Bianco Bianchi

LABORATORIO
Via Lisbona, 4/E
50065 Pontassieve (Firenze)

Tel e Fax: +39 055 8314509

info@biancobianchi.com

bianchiscagliola@alice.it

Bianco Bianchi

I MAESTRI DELLA SCAGLIOLA

Scagliola è il nome di una pietra, la Selenite o più fantasticamente Pietra di Luna.

Scagliola è però anche l'arte di creare intarsi con una particolare mescolanza di pigmenti colorati e colle naturali con la polvere di questo cristallo. Arte nobile e molto antica, già nota ai romani, la scagliola visse momenti gloriosi a Carpi in Emilia nel Seicento, passando poi lo scettro a Firenze e la Toscana nel Settecento diffondendosi poi nel resto d'Italia e d'Europa. Enrico Hugford e Lamberto Cristiano Gori furono tra i grandi maestri della scagliola fiorentina che la trasformarono da "semplice" artigianato a vera arte, tanto da affascinare particolarmente anche il Granduca di Toscana e le altre Corti europee.
Dalla metà dell'Ottocento però cadde nell' oblio, e se un appassionato ricercatore non si fosse intestardito nel voler riproporre l'arte della "Meschia", come anche si chiamava anticamente, oggi non avremmo altro che reperti di altri tempi.

Per riportare Firenze al centro di un nuovo Grand Tour per tutti gli amanti dell'arte che cercano un oggetto unico per la propria dimora, ci voleva la passione di un impiegato/artista amante della pittura che per dieci anni (siamo sul finire degli anni Quaranta) dedica il suo tempo libero a cercare la formula giusta per gli impasti di scagliola.
Poi il figlio dello scrittore Giuseppe Prezzolini si accorge di lui e Bianco Bianchi (1920-2006) diventa famoso prima negli Stati uniti e poi in Italia.
Lasciato il lavoro al ministero Bianco si dedica completamente alla scagliola, sia producendo nuovi oggetti sia restaurando e raccogliendo pezzi d'epoca (la collezione Bianco Bianchi è la più importante esistente).

Oggi i figli Alessandro ed Elisabetta, che hanno ereditato la stessa passione ,affiancati da validi collaboratori, continuano a produrre capolavori con la stessa procedura antica lavorando al fianco di decoratori e architetti nella realizzazione di decorazioni di interni e di una vasta gamma di manufatti da inserire in arredamenti di gusto antico o contemporaneo.
Pezzi unici , tra cui tavoli , pannelli e oggettistica finiscono nelle case più belle del mondo.
Come quel tavolo con una testa di Medusa, realizzato dai Bianchi per la Villa di Versace, che ispirò lo stilista in cerca di un logo per le sue collezioni.

Dal nostro archivio

Laboratorio di Via di Rusciano a Firenze. Bianco Bianchi con i suoi allievi. 1964 Alessandro, Elisabetta e Silvia al laboratorio - Pontassieve 2012 Wine & Fashion Florence 2007 a Palazzo Pitti- 
Alessandro ed Elisabetta con Pieraccioni e il Dr Bartolini, Sindaco di Bagno a Ripoli- Novembre 2007 Alessandro ed Elisabetta Bianchi