Bianco Bianchi - lavorazione e restauro di tavoli e pannelli in scagliola

Bianco Bianchi

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter per offerte speciali e novità!

Accetto le condizioni generali di privacy* Si No

LABORATORIO
Via Lisbona, 4/E
50065 Pontassieve (Firenze)

Tel e Fax: +39 055 8314509

info@biancobianchi.com

bianchiscagliola@alice.it

Bianco Bianchi

LAVORAZIONE E RESTAURO DI TAVOLI E PANNELLI IN SCAGLIOLA

Oggi come ieri, la Scagliola si ottiene da un minerale, la Selenite, che allo stato puro si presenta sotto forma di lamelle o scaglie (da qui il nome).

Dopo essere stato cotto e macinato in sottilissima polvere, viene mescolato con terre colorate e colle animali.

Il disegno originale si riporta su una lastra di marmo o di scagliola, si traccia con il mazzuolo e scalpello e infine si scava in profondità.

Gli impasti colorati riempiono il disegno inciso e dopo l'indurimento si spianano con acqua e pietra pomice.

Il piano è così pronto ad essere di nuovo graffito con il bulino e ad ospitare altre sfumature di colore.

Nei motivi decorativi particolarmente definiti, già come era in uso nell'Ottocento, si ritoccano a pennello, con scagliola stemperata , le sfumature di colore.

Infine si lucida con "le pietre",la cera e la lacca.

Dal nostro archivio

Bianco Bianchi dentro la sua casa/studio - Firenze 1952 Premio Armonia ricevuto dal Centre Du Luxe Et De La Creation di Parigi marzo 2011 Alessandro ed Elisabetta Bianchi Mostra collezione Bianco Bianchi Scagliola inganno Sublime- Genio Fiorentino 
Pagliere di Porta Romana, Firenze 2006